Elenco delle sezioni principali del sito:

Segnalazione Certificata di Inizio Attività (SCIA) : DL 78/2010 art. 49

Con l’entrata in vigore dell’art. 49, comma 4-bis, del D.L. n. 78/2010 la SEGNALAZIONE CERTIFICATA di INIZIO ATTIVITA’ (SCIA) sostituisce la vecchia Dichiarazione di Inizio Attività (DIAP).

L’attuale normativa prevede la presentazione della SCIA esclusivamente per mezzo di Posta Elettronica Certificata – PEC - allo Sportello Unico per le Attività Produttive – SUAP –, o alla struttura individuata allo scopo dal Comune (DPR n. 160 del 7 settembre 2010), che provvederà ad inoltrarne copia alla ASL competente per territorio ed al Dipartimento territoriale dell’ARPA.

La Segnalazione Certificata di Inizio Attività produttiva (SCIA) è resa sotto forma di dichiarazione sostitutiva di atto di certificazione e/o atto di notorietà, e unitamente alla ricevuta di deposito presso l’Amministrazione comunale nel cui territorio l’attività deve essere condotta costituisce titolo per l’immediato avvio dell’attività stessa.

Si fa presente che gli effetti autorizzativi delle dichiarazioni sostitutive rese perdono di efficacia nel caso in cui:

- abbiano contenuto mendace

- siano accompagnate da false attestazioni

- si abbia esecuzione difforme da quanto dichiarato o attestato

Pertanto, per le attività o gli interventi realizzati a seguito delle irregolarità sopra esposte si applicano le disposizioni e sanzioni previste dalle norme di riferimento come per i casi di assenza di autorizzazione.

La ASL si riserva di effettuare controlli in sede di vigilanza.

Per quanto di competenza del Servizio Prevenzione e Sicurezza Ambienti di Lavoro – PSAL – si ricorda che sono soggette a SCIA le attività produttive, industriali, artigianali per le quali era già stata introdotto il Nulla Osta Esercizio Attività, poi divenuto DIAP ed ora SCIA, a seguito dei provvedimenti regionali di semplificazione amministrativa: l.r. 1/07, l.r. e d.g.r. confluita nella l.r. 33/09, e successivi provvedimenti attuativi – d.g.r. 4502/07, d.g.r. 6919/08 e d.g.r. 8547/08.

A chiarimento di quanto sopra esposto si elencano le attività soggette a presentazione di SCIA (clicca qui)

Procedura

Gli elementi indispensabili affinché la documentazione di SCIA sia validamente inoltrata allo sportello SUAP competente per territorio sono:

- utilizzo della corretta modulistica

- corretta e completa compilazione della stessa

- pagamento della tariffa per i diritti sanitari a favore di ASL Milano

1. Per dichiarazione di inizio/modifica attività produttiva utilizzare la seguente modulistica: 

  • Modello A
  • Scheda 4
  • Scheda 5

2. Per dichiarazione di sub ingresso/cessazione/sospensione eripresa/cambiamento Ragione Sociale utilizzare il Modello B

Clicca qui  per scaricare la modulistica

Tariffa
Il pagamento della tariffa, conseguente alla gestione da parte della ASL della documentazione pervenuta, rientra tra le prestazioni erogate nell’interesse di terzi; pertanto, secondo delibera n.° 27 del 7.01.2014 della ASL Milano, l’importo è pari a € 36,79 da effettuare su c/c postale n.° 14083273 intestato a ASL di Milano – Servizio Tesoreria – C.so Italia, 19 – /20122 Milano.

ultima modifica 17 gennaio 2014
Ulteriori risorse: